Mucocele Salivare

Tale patologia è dovuta alla rottura del condotto salivare, si può manifestare con gonfiore extraorale se la rottura è extraorale, oppure intra orale detta ranula se la rottura è dentro la bocca.

La ghiandola interessata è la sottomandibolare, 1 delle 4 paia che il cane ha in dotazione per la produzione della saliva, le altre sono: la parotide, la sottolinguale e la zigomatica.

La terapia, chirurgica consiste nella rimozione della ghiandola interessata sia la porzione caudale che la craniale, pena la riformazione del mucocele, ed il drenaggio del mucocele stesso.

Solo nella ranula la ghiandola può essere lasciata; la ranula deve essere marsupializzata.

Caso Clinico

NOME: West

TIPO:  Cane

RAZZA: Bracco tedesco a pelo duro
GENERE: Maschio
SINTOMI: Rigonfiamento dietro la mandibola

Immagini preoperatorie

Incisione del mucocele, fuoriuscita della saliva inspessita.

In questo caso il mucocele era in contatto diretto con la ghiandola sottomanbibolare, quindi per poterla approcciare è stato necessario incidere il mucocele prima, nella fattispecie la ghiandola risultava spostata dorsalmente.

La ghiandola salivare isolata, si comincia la rimozione per via smussa.

Massima attenzione alla vena mascellare interna e sottolinguale.

La vena giugulare è proprio sotto il mucocele.

Si rimuove anche la parte rostrale.

Apposizione del drenaggio penrose per 3-5 giorni

Intervento terminato

L’ intervento è terminato, il mucocele non ritornerà più ad affliggere questo cane.

Se non trattato raggiunge dimensioni notevoli.

Postoperatorio: collare di elisabetta per 10 giorni, antibiotici ed antidolorifici

 

Ricontrollo dopo 10 giorni, rimozione dei punti, aspetto clinico (il cane non ha mai provato alcun malessere evidenziabile)