Caso Clinico

Calcolosi Vescicale

Nonostante le perplessità date dai suoi 14 anni, la proprietaria si decide di far operare la gatta, per la rimozione degli uroliti.

L’ intervento in anestesia generale inalatoria, comporta una breccia addominale e l’ incisione della vescica

Lia è pronta per l’ intervento.

 

L'OPERAZIONE DI LIA 

CHI:Lia, gatto incrocio persiano, sterilizzata, anni 14,

IL PROBLEMA: ha difficoltà ad urinare, si sforza e sta spesso nella cassettina.

DIAGNOSI: Lia soffre di calcolosi vescicale, evidenti gli uroliti all’ interno della vescica

Appena prima dell'intervento

Appena prima dell'intervento

Lia viene anestetizzata, il suo addome tosato, lavato e disinfettato per evitare infezioni. Successivamente il posizionamento del telo sterile, saremo pronti a cominciare

L'inizio dell'Intervento

L'inizio dell'Intervento

Si inizia con un incisione addominale. Essa dimostra che, in barba all'età avanzata, Lia sia una buona forchetta: possiamo capirlo dalla quantità di adipe (grasso) nel tessuto sottocutaneo.

L'intervento di Lia

L'intervento di Lia

Viene esteriorizzata la vescica attraverso la braccia addominale in modo da poter lavorare più facilmente

Estrazione degli Uroliti

Estrazione degli Uroliti

Vengono estratti gli uroliti che le impediscono di urinare dalla vescica. Essi saranno spediti al laboratorio analisi per determinare la loro composizione, variare la dieta di Lia e impedire che si riformino.

Sutura della parete della vescica

Sutura della parete della vescica

L'intervento è quasi concluso. Gli uroliti sono stati rimossi completamente e la breccia aperta nella parete della vescica viene richiusa.

Fine dell'intervento

Fine dell'intervento

Sutura dei piani muscolari, sottocutaneo e intradermico. L'intervento si può dire concluso e la ferita non presenta punti di sutura esterni da rimuovere in seguito.